PENSIONATI CISL CUNEESI IN PIAZZA CASTELLO A TORINO

Con le altre categorie Cisl per chiedere la proroga del blocco dei licenziamenti e avviare la stagione delle riforme. A Torino c'era il numero uno della Cgil Maurizio Landini.


Sabato 26 giugno. In piazza Castello a Torino c'erano anche i pensionati Cisl guidati dal loro segretario generale Matteo Galleano. Nell'ambito dell'iniziativa unitaria promossa da Cgil Cisl e Uil a livello nazionale e che vedeva coinvolte tre piazze italiane: Torino appunto e poi Firenze (dove c'era il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra) e Bari. Titolo della giornata: ripartiamo, insieme. E dunque lavoratori e pensionati, giovani ed anziani. I sindacati invocano una ripartenza (suggerendo ed indicando la strada) che non faccia vittime e non lascia indietro nessuno. Dalla proroga del blocco dei licenziamenti (almeno fino all'autunno) alle varie riforme attese: dagli ammortizzatori sociali, alle pensioni, dal fisco alla sanità. Un'enormità di lavoro che attende il Governo Draghi e rispetto al quale i sindacati Cgil Cisl e Uil vogliono avere voce in capitolo proponendo appunto idee e soluzioni. A Torino a chiudere la mattinata è intervenuto il segretario generale della Cgil Maurizio Landini. Tutte le categorie della Cisl cuneese erano presenti guidate dal segretario generale Enrico Solavagione. Ora, si attendono risponde incoraggianti dall'Esecutivo per poter costituire davvero un grande patto sociale per l'Italia.






Scarica il documento





  
Elenco NewsCalendario Iniziative  Inizio Paginas
Home Page